martes, 6 de noviembre de 2007

CALLE G. 1982

Una notte dividevamo mandorle in Calle G.
Erano passate le dodici, e tu e quella gonna di fiori bianchi
parevano l’eternità.
Io mi fermai un momento a contemplare la luce
e il passaggio di auto per L’Avana il 1982.
Tutto sembrava così sincero.
il vecchio mare benedetto di fronte alla statua di Calixto García.
il tuo viso avanzava nella penombra dei pini.
Il golpe con cui la mia mano cercava nella rossa intimità della mandorla
tutto sembrava tanto sincero.
Come la vita dell’acqua che scorre tra i dadi.
Non doveva venirne niente.
Non ci aspettavamo niente.
Io mi trovai un momento a contemplare la luce
e il passaggio delle auto per L’Avana del 1982.
Tu, e quella gonna di fiori bianchi,
parevano l’eternità.


Edel Morales


a cura di Salvatore Ritrovato e Anna Bucarelli
L'ULISSE, n. 9 (www.lietocolle.it/ulisse)